L'Istituto di Medicina Aerospaziale dell'A.M. di Roma

Sede
L'Istituto di Medicina Aerospaziale si trova a Roma in Viale Piero Gobetti, 2.

Storia
L'Istituto Medico Legale per l'Aeronautica Militare Italiana, situato a Montecelio (Roma,) fu creato per Disposizione Reale in occasione del Consiglio dell'8 ottobre 1925, assieme ad un analogo Istituto situato a Torino. Il 28 ottobre 1931, l'Istituto Medico Legale fu trasferito a Roma in Via dei Frentani, e successivamente, nel 1938, alla sua attuale sede in Viale Piero Gobetti, 2.
Dopo la seconda guerra mondiale, l'I.M.L. A.M. di Roma fu intitolato al Capitano C.S.A. Aldo di Loreto (Foto), fucilato dagli occupanti a Villetta Barrea il 12 novembre 1943 ed insignito della Medaglia d'oro al valor militare alla memoria.
In data xx/04/2013 l'Istituto Medico Legale per l'Aeronautica Militare Italiana cambia la sua denominazione in Istituto di Medicina Aerospaziale per l'Aeronautica Militare Italiana.

Missione
I compiti istituzionali dell'Istituto di Medicina Aerospaziale per l'Aeronautica Militare Italiana sono i seguenti:

  • certificazione aeromedica per l'idoneità al volo del personale aeronavigante civile, ed in qualità di "Aeromedical Center" (AMC), secondo le norme previste dalle Joint Aviation Authorities (JAA);
  • certificazione aeromedica per l'idoneità al volo del personale aeronavigante delle Forze Armate, dei Corpi Armati dello Stato e dei Vigili del Fuoco;
  • certificazione aeromedica dei controllori della difesa aerea/traffico aereo dell'Aeronautica Militare;
  • selezione psicofisica dei partecipanti ai concorsi per l'Aeronautica Militare, degli aspiranti piloti e degli equipaggi fissi di volo delle altre Forze Armate e dei Corpi Armati dello Stato;
  • selezione psicofisica dei candidati astronauti;
  • selezione psicofisica personale impiegato in ambienti estremi (prog. Antartide–E.N.E.A.);
  • assistenza ambulatoriale specialistica per i dipendenti del Ministero della Difesa e familiari;
  • sorveglianza sanitaria del personale esposto a rischio lavorativo e del personale inviato in missioni in teatri operativi fuori dai confini nazionali;
  • sorveglianza sanitaria dei lavoratori esposti a radiazioni cosmiche (D.Lgs 241/2000);
  • sorveglianza sanitaria al gas radon;
  • partecipazione all'assistenza sanitaria per operazioni fuori dai confini nazionali, eventi e calamità;
  • trattazione pratiche medico legali per la dipendenza da causa di servizio per il personale aeronavigante militare ed equiparato.

 

 

Articoli correlati (da tag)

Designed by: Ufficio del Comandante Logistico - Nucleo Supporto EAD